Autore:  - Data documento:  22/12/1945
Titolo:  Il Vescovo nomina mons. Bramini difensore delle Apparizioni

 
IL VESCOVO NOMINA UN DIFENSORE

La pubblicazione del terzo libro di don Luigi Cortesi "Il problema delle apparizioni di Ghiaie" allarm˛ il Vescovo che rimase molto colpito dalle conclusioni negative dell'inquisitore che affossavano totalmente le apparizioni del maggio 1944. Poche settimane dopo, mons. Bernareggi ricevette la lettera di Padre Gemelli che lo metteva in guardia dall'azione avventurosa di don Luigi Cortesi.
A questo punto, mons. Bernareggi non poteva certo rimanere inerte e, il 22 dicembre 1945, decise d'introdurre la figura di un "difensore" delle apparizioni nell'ambito della Commissione d'inchiesta, precedentemente costituita. La nomina cadde su mons. Angelo Bramini di Lodi, esperto di Diritto canonico. Gli venne conferito l'incarico di sostenere l'autenticitÓ dei fatti con l'autorizzazione di avvalersi di collaboratori che avesse ritenuto utili.

Sito web:  - E-mail:  -
Allegato   Data inserimento:  02/04/2014